Tony May

Tony May…… il GURU della Ristorazione Italiana in America. A Manhattan, Tony iniziò con il ristorante Rainbow Room, 65esimo piano del Rockefeller Center. Nel 1986 apre il “Palio”, due anni dopo il “San Domenico” a cui il New York Times regala subito tre stelle, la prima volta per un locale italiano. Nel 1997 arrivano “Gemelli e Pasta Break” alle Twin Towers, distrutti l’11 settembre. Autore di un libro di successo dal titolo “Italian Cuisine: Basic Cooking Techniques”, Tony May è a tutti gli effetti un ambasciatore della cucina italiana negli Usa. Un perfetto ponte di collegamento fra Italia e Stati Uniti. Nel 1991, Tony ha fondato in Italia The Italian Culinary Institute (ICIF) con professionisti piemontesi. 

Tony è un fiduciario emerito del Culinary Institute of America e ex membro del consiglio della National Restaurant Association. È stato premiato da C-CAP, National Italo-American Foundation e The James Beard Foundation Who’s Who of Food and Beverage in America. Ha ricevuto l’IVY Award nel 1989 e nel 1991 e nel 1990 IFMA Silver Plate Award come miglior operatore dell’anno negli Stati Uniti. Dal 2006 è presidente e fondatore dell’ Italian Culinary Foundation (ICF), un’organizzazione senza scopo di lucro, si dedica a elevare gli standard e la comprensione dell’autentica cucina italiana attraverso l’istruzione.